Daniele Raggi

Image description

L'UOMO



Di solito quando si prepara la descrizione di un professionista si scrivono tutte le cose che ha fatto, i corsi che ha frequentato, le conferenze che ha tenuto, i congressi a cui ha partecipato... 


Un elenco lungo di titoli che poco dicono di lui a coloro che vogliono sapere che tipo di professionista si trova di fronte; quale è il suo approccio a livello umano, se sa mettere a suo agio chi soffre, se ascolta…


Il curriculum altro non è che un elenco delle attività fatte come professionista nel corso di tanti anni e che, se da un lato consentono di vedere di che tipo di professionista stiamo parlando, quali sono le sue qualifiche, non ne evidenziano l’aspetto relativo alla sua capacità di interazione con il paziente; dunque come si pone nei confronti della persona che soffre e che si rivolge a lui perché gli risolva il problema. 


Abbiamo quindi pensato di sottoporre al Prof. Raggi, una serie di domande per consentirvi di scoprire, attraverso le sue risposte, un lato di lui “più umano” che non emerge dal suo curriculum; e abbiamo ritenuto che per una volta fosse giusto che fosse lui stesso a parlare di se.

 

Buona lettura….

 

Quali sono le caratteristiche che meglio esprimono e spiegano a chi non la conosce come è Raggi come uomo:


direi SENSIBILE... come prima cosa


Ci sono valori nella vita che sono sacri e dai quali non si può prescindere a costo del non raggiungimento di obbiettivi personali. Sto parlando di principi quali il rispetto che in primo luogo è verso se stessi, verso la propria integrità e coerenza; partendo da questo requisito ne consegue il rispetto degli altri e della loro esistenza, siano essi umani o di altra natura. 

Non è ammissibile schiacciare un altro per il raggiungimento del proprio benessere. 


Come secondo punto, direi ALTRUISTA ...


Se posso fare qualcosa per un altro lo faccio volentieri, sempre che questo non richieda che io debba rinnegare i miei principi o entrare in contrasto con le mie scelte, sia di uomo che di professionista. 

Uno degli scopi della mia vita è poter essere utile e dare una mano a chi soffre; questo è quello che credo giusto come uomo e che poi trasporto nella dimensione di professionista.

Tutti dovrebbero avere la possibilità di trovare la soluzione ai propri problemi. All’individuo dovrebbe spettare la decisione se utilizzare tale risorsa oppure negarne l’esistenza 

Questa è la ragione per cui, quando ho creato Pancafit per risolvere un mio grosso problema (incidente in palestra), ho poi cercato di aiutare altre persone con problemi simili. È in seguito a questo che poi ho deciso di realizzare Pancafit per tutti quelli che ne avevano bisogno. 

Visti poi i risultati che "raccoglievo a piene mani", ho pensato che era giusto condividere tali informazioni con altri professionisti; così ho organizzato e divulgato la metodologia che porta il mio nome. Ogni professionista del settore, se lo desidera, può aggiungere, al proprio bagaglio professionale anche questi innovativi concetti posturali.

 

Per ultimo, ma non di valore inferiore, direi DETERMINATO-PERSEVERANTE 


Se mi metto un obbiettivo da raggiungere, lo raggiungo; sono convinto che la determinazione senza mettere limiti, crei la soluzione ad ogni problema, sia del singolo che dell’umanità. Credo che sia possibile trovare la via per oltrepassare ogni ostacolo, ogni limite. 

A volte l'ostacolo più grande e difficile da superare sta nella paura delle persone di non farcela; è così che le persone mettono barriere per se ....e per gli altri. 

 

Cosa sogna oggi come uomo? 


Per quanto riguarda me stesso, sogno di continuare ad essere curioso per tutto ciò che ancora c’è da scoprire e da capire; se domani mi dovessi rendere conto di non avere più lo stesso entusiasmo verso le scelte che ho intrapreso nella mia vita, cercherei la forza di fermarmi per non fare mai nulla  per automatismo. 


Per il genere umano, sogno che possa prendere coscienza di quello che fa bene e di quello che fa male, che impari a rispettarsi e dunque a rispettare l’altro, non usurpando ciò che non gli appartiene come diritto. 


Per il pianeta mi auguro che il rispetto di ogni elemento presente prevalga sul controllo delle menti e dell'anima e con la sua saggezza, mi auguro sconfigga il dolore in ogni sua forma.

 _._._._._._._._._._______________


Descrizione immagine